Riduci chat
Chiedi a Sophia

Consegnate le borse di studio della Fondazione Giancarla Casalboni

I premiati sono tre giovani del territorio, diplomati con il massimo dei voti. La Fondazione è nata nel 2018 grazie alla collaborazione tra l’imprenditore Giuliano Rasi e il Credito Cooperativo Romagnolo.

Si è svolta lo scorso 6 marzo, presso la sede del Credito Cooperativo Romagnolo di viale Bovio, la cerimonia di consegna delle borse di studio della Fondazione Giancarla Casalboni, un momento importante per premiare il merito scolastico.

La Fondazione è nata nel 2018 per volontà dell’imprenditore cesenate, Giuliano Rasi, in ricordo della moglie Giancarla Casalboni. Progetto che si è concretizzato grazie alla collaborazione con il Credito Cooperativo Romagnolo, da sempre attento alla comunità locale e in particolare al mondo dei giovani. Obiettivo della Fondazione è quello di sostenere gli studenti più meritevoli nel loro percorso universitario fino al conseguimento della Laurea Magistrale.
Il Programma delle Borse di Studio Fondazione Giancarla Casalboni, del valore di euro 20.000 ciascuna, quest’anno ha premiato tre giovani diplomati con il massimo dei voti: Lucia Fiumana, Shola Oshodi e Filippo Petrini, residenti nel territorio di competenza della Banca, che hanno ricevuto il riconoscimento dalle mani dello stesso Giuliano Rasi, presidente della Fondazione.

Fondazione Giancarla Casalboni
“Sono felice di assegnare questa borsa di studio ai giovani che si sono distinti nello studio – ha dichiarato Rasi. Sono sempre stato convinto che i giovani di talento vadano sostenuti nel loro percorso perché possano esprimersi al meglio. Saranno loro con il loro impegno e la loro costanza a tracciare il proprio futuro, ma noi possiamo sicuramente fare qualcosa per aiutarli”.

“Come Credito Cooperativo Romagnolo siamo orgogliosi di aver contribuito alla nascita di questa Fondazione di cui condividiamo interamente gli scopi e gli obiettivi – ha dichiarato Valter Baraghini, presidente del Credito Cooperativo Romagnolo -. Sappiamo quanti e quali sacrifici possa comportare sostenere i costi di una istruzione universitaria e questo riconoscimento è destinato proprio a questo: a far sì che questi ragazzi possano arrivare alla laurea con maggiore serenità”.

Alla consegna delle borse di studio erano presenti anche Giancarlo Babbi e Giancarlo Petrini, rispettivamente vice presidente e direttore generale CCR.
Le informazioni sul prossimo bando per l’anno accademico 2020/2021, e le modalità di partecipazione, saranno pubblicate sulla pagina dedicata alla Fondazione Giancarla Casalboni –clicca qui-.