MIFID 2: la nuova Direttiva Comunitaria sui servizi di investimento.

Dal 3 gennaio 2018 è entrata in vigore la nuova Direttiva Comunitaria sui servizi di investimento, denominata MiFID 2, che introduce nuove regole per rendere ancora più trasparenti i rapporti banca-cliente a tutela degli investimenti dei risparmiatori.

Transaction Reporting – Post Trade Trasparency

Sono disponibili i seguenti link di Iccrea Banca:

Prestiti Obbligazionari
Il Consiglio d’Amministrazione dello scorso 23 agosto 2016 ha deliberato la nuova versione revisionata della “Politica di valutazione e pricing. Regole interne per la negoziazione dei prestiti obbligazionari emessi”, perseguita dal Credito Cooperativo Romagnolo.

Le novità introdotte
Questa Direttiva, valida a livello europeo, ha lo scopo di aumentare la tutela per chi investe, grazie a un maggior numero di informazioni e a nuove imposizioni per le imprese e gli intermediari finanziari (come gli istituti bancari, le Società di Gestione del Risparmio e le Società di Intermediazione Mobiliare). Con la MIFID 2 viene promossa una maggiore trasparenza e una miglior efficienza sui mercati finanziari nell’interesse esclusivo del cliente per assicurare la massima efficacia e validità delle decisioni in materia di investimenti finanziari. La Sua Filiale è a disposizione per fornirLe ulteriori informazioni.

Report Qualità dell’Esecuzione Offerta

I documenti contenuti nella presente sezione sono redatti ai sensi dell’articolo 27 (3) della Direttiva 2014/65/UE e del Regolamento Delegato (UE) 2017/575 e pubblicati in conformità a quanto previsto al paragrafo 1.5 “Attività di monitoraggio e verifica sulla qualità e corretta applicazione della strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini” della Execution Policy, tempo per tempo vigente.
I report sono funzionali all’attività di monitoraggio e verifica sulla qualità di esecuzione offerta su strumenti finanziari eseguiti in conto proprio dalla Banca.

I report, prodotti per singolo strumento finanziario e per ciascun giorno di negoziazione, sono pubblicati trimestralmente con riferimento ai dati relativi al trimestre precedente e suddivisi nelle seguenti tabelle:
Tabella 1 — Informazioni di identificazione da pubblicare ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 1 — tipo di sede di esecuzione;
Tabella 2 — Informazioni di identificazione da pubblicare ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 2 — tipo di strumento finanziario;
Tabella 3 — Informazioni sul prezzo da pubblicare ai sensi dell’articolo 4, lettera a);
Tabella 4 — Informazioni sul prezzo da pubblicare ai sensi dell’articolo 4, lettera b);
Tabella 5 — Informazioni sui costi da pubblicare ai sensi dell’articolo 5;
Tabella 6 — Informazioni sulla probabilità dell’esecuzione da pubblicare ai sensi dell’articolo 6;
Tabella 7 — Informazioni sulla probabilità dell’esecuzione da pubblicare ai sensi dell’articolo 7, paragrafo 1;
Tabella 8 — Informazioni da pubblicare ai sensi dell’articolo 7, paragrafi 2 e 3;
Le Tabelle 7 e 8 non sono prodotte in quanto il sistema di negoziazione adottato dalla Banca non rientra in quelli indicati dalla normativa.
Tabella 9 — Informazioni da pubblicare ai sensi dell’articolo 8.

Report 2019 – II Trimestre
Report 2019 – I Trimestre

Report 2018 – IV Trimestre
Report 2018 – III Trimestre
Report 2018 – II Trimestre

POST TRADE: scambi interni di obbligazioni

Pubblichiamo giornalmente i dati relativi alle operazioni concluse con la clientela in contropartita diretta.

P.O. non soggetti a Prospetto Base Consob

Documenti, Informativa Precontrattuale e Policy Mifid

Cliccando qui, è possibile consultare alcuni documenti sui servizi di investimento offerti da Credito Cooperativo Romagnolo.

Approfondimenti

Per approfondimenti sul tema MIFID, sul sito della CONSOB puoi trovare maggiori informazioni sulle tematiche:

Transaction Reporting – Post Trade Trasparency

Sono disponibili i seguenti link di Iccrea Banca:

Report Top 5

Il documento contenuto nella presente sezione è redatto ai sensi dell’articolo 27 (6) della Direttiva 2014/65 UE, del Regolamento Delegato (UE) 2017/576 e dell’articolo 65 (6) del Regolamento Delegato (UE) 2017/565 e pubblicato in conformità al paragrafo 1.5 “Attività di monitoraggio e verifica sulla qualità e corretta applicazione della strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini della Strategia di Esecuzione” della Execution Policy, tempo per tempo vigente.
Il Report è funzionale all’attività di monitoraggio e verifica sulla qualità dell’esecuzione ottenuta presso le prime cinque sedi di esecuzione ed i primi cinque brokers, con riferimento ai dati relativi all’anno precedente la pubblicazione. Tale Report è suddiviso in base alla classificazione degli strumenti finanziari prevista dall’Allegato 1 del Regolamento Delegato (UE) 2017/576 all’interno della quale vengono ricondotte le tipologie di strumento finanziario descritte nei pertinenti paragrafi della Strategia di Esecuzione.